Skip to main content

[BREVI] Progetti, appuntamenti, campagne

Speranza, tra virtù politica e poesia Promuovere seminari aperti a studenti universitari e a cittadini come occasione di controcanto alla rassegnazione, al “non mi riguarda”, al “non ci sono alternative”, attraverso la riscoperta dei concetti/valori di comunità, quelli che Edgar Morin chiama “forze di Relianza”. Accade nella Hope School, nell’Università di Foggia, come parte integrante del corso di “Progettazione e valutazione dei sistemi educativi e formativi” tenuto da Antonia Chiara Scardicchio. Insomma il destino non è già scritto e ha bisogno di pensiero libero, creatività, coraggio, ma anche di studi e incontri

Clima, serve una mano per parlarne a scuola? Possiamo interloquire, prestando la massima attenzione al rispetto della loro autonomia, con i giovanissimi che il 15 marzo hanno preso la parola per opporsi all’irresponsabilità e all’ipocrisia dei governi sui cambiamenti climatici? Alberto Castagnola, un vecchio ragazzo segnato da una lunga e appassionata storia di partecipazione ai movimenti per la giustizia sociale e ambientale, mette a disposizione un po’ del suo tempo e tutto il suo cuore in particolare per le scuole superiori romane ma a distanza per chiunque. Qui il suo messaggio

Appello del Tavolo Saltamuri al ministro Busetti: il tempo mensa è tempo scuola. Basta discriminazioni. Nell’appello, tra l’altro, si legge: “La mensa scolastica, per i modelli didattici che la prevedono, è una attività educativa vera e propria, parte integrante del tempo scuola… Sia l’esclusione che le diverse forme di trattamenti differenziati (pasti ridotti, cibi portati da casa, raggruppamenti a base etnica, …) durante il tempo educativo della mensa devono essere considerate discriminanti. Per queste ragioni il Tavolo SaltaMuri si appella al ministro dell’Istruzione, affinché fornisca immediatamente indicazioni alle scuole per fermare il diffondersi di questi inaccettabili comportamenti discriminatori…” . Qui il testo completo

Diritti globali Il “Rapporto sui diritti globali” è un prezioso strumento di informazione e di formazione anche per chi si occupa di educazione, pubblicato e distribuito ogni anni in libreria da Ediesse editore (insieme a diverse associazioni impegnate sui temi trattati, in particolare su pace, diritti sociali, diritti civili, lavoro, ambiente, immigrazione, terzo settore, solidarietà sociale, carcere, dipendenze). Questo il sito per saperne di più

 

________________________________________________

Ascolto e narrazione Raccontare storie diverse, ragionare sull’ascolto e sul potere delle storie, scrivere brevi racconti, rafforzare le proprie potenzialità espressive, migliorare insieme i racconti scritti nella direzione di una narrazione e trasformare quanto scritto in racconto orale, infine, seduti in cerchio, in teatro, raccontare agli altri la propria storia. Qui gli appunti di Michela Cesaretti Salvi su quanto sperimentato a proposito di ascolto e narrazione insieme ai ragazzi di una scuola media

Carovana dei pacifici Nuovi appuntamenti con le truppette ideate dal giocattolaio Roberto Papetti che stanno facendo il giro d’Italia (e del mondo) grazie alla Rete di Cooperazione Educativa: domenica 5 maggio, a Pravisdomini (Pordenone) con una Camminata e un’installazione, mentre lunedì 20 maggio saranno a Brescia (probabilmente in Piazza della Loggia) durante una manifestazione culturale promossa dall’Associazione Montessori per tutte le scuole della città

________________________________________________

Roma ha bisogno delle scuole aperte La lettera aperta Roma rinasce della Scuole aperte e condivise e la giornata del 6 aprile sono state pensate dalla Rete romana delle Scuole Aperte Partecipate per mostrare come sia possibile, perfino in una città tormentata come Roma, alimentare dal basso idee diverse cui cui vivere le scuole e i territori

Miraggi migranti a Padova Convegno, spettacolo teatrale, dibattito e “stanze di vita educativa”: arriva anche a Padova – sabato 13 aprile – una giornata ricca di iniziative dedicate a Miraggi Migranti

Fuoriclasse in Movimento nasce nel 2017 come azione collettiva e capillare promossa da Save the Children in 170 scuole presenti su tutto il territorio nazionale. L’obiettivo è favorire il benessere scolastico a garanzia del diritto all’istruzione di qualità per tutti. I valori fondanti di Fuoriclasse in Movimento, secondo i promotori, sono: protagonismo degli studenti, didattica inclusiva, comunità educante. Clicca qui per saperne di più

________________________________________________

La primavera educativa della Caffarella Nel Parco urbano più grande d’Europa, quello romano della Caffarella, insieme alla Primavera sboccia una rete educativa diffusa messa su da diverse realtà sociali (tra cui l’asilo del bosco locale). Grande festa domenica 31 marzo tra laboratori, fattorie didattiche, stand di produttori, punto ristoro e musica popolare…

Recanati e Macerata, 29 marzo: So-stare nel conflitto. Impariamo a litigare: due incontri per studenti, insegnanti, educatori. Intervengono Daniele Novara e Paola Nicolini del Cpp

Porti e libri aperti. Scrive Bruno Tognolini, scrittore, poeta e maestro di rime: “Gli scrittori per ragazzi, in ostinato Attu Contrariu, chiamano a raccolta il pubblico della Fiera di Bologna (2 aprile) per dire che il nostro mondo sarà tanto grande quanto possiamo aprire le braccia. Per dire che le braccia, i porti e i libri aperti, la bene-dizione del mondo in storie e versi, e il bene-venuto ai suoi umani viaggiatori, sono, contro ogni attuale dannata e falsata evidenza, l’atto umano più vantaggioso per i popoli, le nazioni e la specie…”

________________________________________________

Dialoghi di Natura” è una giornata di confronto pensata per fornire metodi di progettazione di pratiche utili al mondo della scuola e dei servizi educativi. Trovate tutto a questo indirizzo.

Giardinoingiro” è un progetto libero, gratuito e indipendente che potrebbe migliorare il nostro mondo. Si tratta di riciclare (contenitori), seminare (piantine) e condividere (con la tua città). Trovate tutti i dettagli in questo blog.

I bambini ci guardano è il titolo del nuovo libro di Franco Lorenzoni che sarà presentato il 20 marzo (alle 18) al Book Pride di Milano. Quel piccolo razzismo vicino a noi è uno dei paragrafi più belli.

Cambiare l’ordine delle cose è un grande forum nazionale nato dal basso per ribaltare le politiche migratorie: la seconda edizione sarà organizzata a Roma il 30 e 31 marzo (le iscrizioni sono già aperte).

La campagna “Mille scuole aperte per una società aperta” del tavolo interassociativo Saltamuri (a cui aderisce anche la Rete di Cooperazione Educativa) è iniziata il 10 dicembre 2018 e durerà per tutto l’anno scolastico. Viene chiesto a tutte e tutti gli insegnanti ed educatori che hanno progettato o stanno realizzando percorsi di educazioni ai diritti, alla cittadinanza, allo studio delle migrazioni e alla comprensione delle diverse realtà del mondo, di raccontare ciò che stanno realizzando nelle scuole o in altri luoghi educativi.

 

Articoli e Notizie del sito sono curate in collaborazione con la redazione di